Abu Mazen incontra Hanyeh: più vicino il nuovo governo Anp

La formazione di un nuovo governo Anp di unità nazionale sembra di nuovo in vista dopo l'avvicinamento delle posizioni registrato negli ultimi giorni, secondo la stampa e diversi dirigenti politici, fra Hamas e il presidente Abu Mazen. Il rais e il premier Ismail Haniyeh si sono visti ieri sera a Gaza. Alla riunione ha partecipato anche il deputato indipendente Mustafa Barghuti, che negli ultimi giorni ha svolto un'azione di mediazione. I due leader palestinesi dovrebbero cercare di mettere l'ultima mano a un accordo che dia vita a un nuovo esecutivo sulla base del lavoro di avvicinamento condotto da Barghuti. La svolta nella trattativa interviene mentre nel nord di Gaza è in corso da sei giorni una offensiva militare israeliana che ha fatto già più di 50 morti. Ieri una donna kamimaze palestinese si è fatta esplodere vicino ad un gruppo di soldati a Beit Hanun, ferendo leggermente un militare israeliano. L'ultima grande incognita sulla strada del governo di unità nazionale sembra essere quella del nuovo primo ministro. Hamas, che ha la maggioranza assoluta in Parlamento, rivendica di indicare il nuovo capo del governo, ma sarebbe pronta a designare una personalità «indipendente» accettabile per la comunità internazionale.