Abu Mazen: "Proseguire gli accordi di pace"

Dopo gli scontri di Gaza e l’attentato di due
giorni fa a Gerusalemme il presidente palestinese continua a credere nella pace con Israele

Ramallah - Il presidente palestinese, Abu Mazen, ha detto oggi che i negoziati di pace con Israele devono andare avanti nonostante le violenze degli ultimi giorni, riferendosi in particolare agli scontri di Gaza e all’attentato di due giorni fa a Gerusalemme, in cui sono rimasti uccisi otto giovani studenti di una scuola rabbinica. "Nonostante tutte le circostanze che stiamo vivendo, insistiamo sulla pace", ha detto Abu Mazen. "Non c’è altra strada se non quella della pace basata sulla giustizia internazionale", ha aggiunto.

Il presidente palestinese ha ribadito il suo sostegno agli sforzi egiziani, volti a raggiungere una tregua tra Israele e le milizie di Hamas. La scorso fine settimana oltre 100 palestinesi e due soldati israeliani sono rimasti uccisi nel corso di un’offensiva dell’esercito israeliano nel nord della Striscia, lanciata per fermare i continui lanci di razzi contro le città israeliane del sud. Due giorni fa un palestinese armato si è invece infiltrato in una scuola rabbinica di Gerusalemme e ha ucciso otto studenti.