Abusa di una bimba di 9 anni

Avrebbe abusato di una bambina di nove anni, figlia di una sua amica che lo ospitava in casa, nella periferia sud della Capitale. Per questo un uomo di trentuno anni, cittadino senegalese, è stato arrestato per violenza sessuale dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma.
L’uomo, mentre la mamma della bambina era al computer, si è appartato in un’altra stanza con la piccola. Al pianto disperato della bambina la madre è accorsa e si è resa conto di quanto stava accadendo.
A quel punto, il senegalese è scappato via dopo che l’amica ha cercato invano di bloccarlo. La chiamata al 112 ha consentito l’intervento immediato dei carabinieri che, una volta sentita la mamma, sono riusciti ad individuare il molestatore che stava tentando di far perdere le proprie tracce.
La bimba, assistita da psicologi, è stata accompagnata nell’ospedale pediatrico «Bambino Gesù» per le visite del caso. Non è ancora del tutto chiaro che cosa il senegalese abbia fatto materialmente alla bambina e le visite serviranno a chiarire principalmente questi dettagli che non hanno, comunque, rilevanza, sull’azione violenta che resta tale anche se bloccata dall’arrivo della donna.
Di fronte a una bambina così piccola anche un semplice tentativo si configurerebbe come un verio e proprio reato consumato, se non altro per il trauma psicologico. L’uomo, il cui arresto è già stato convalidato, si trova in carcere.