Abusava della convivente

L’ha minacciata con un coltello e ha abusato di lei. Vittima dello stupro, avvenuto l’altro giorno in un appartamento di viale Monza, una ragazza di 32 anni. A finire in manette il suo convivente Luigi V. di 28 anni. La ragazza, dopo l’abuso, ha chiamato il padre al telefono. Inutile il tentativo del fidanzato di interrompere la conversazione. «Chiama la polizia», questa la frase che ha messo in allarme il genitore. Quando gli agenti sono arrivati la ragazza ha confermato la violenza sessuale subita.