Abusi su una bimba Si sospetta di un nordafricano

I carabinieri della compagnia di Conegliano (Treviso) stanno svolgendo indagini per risolvere un caso di violenza sessuale ai danni di una bambina di dieci anni, avvenuto l’altro ieri in un comune del Trevigiano. La piccola, rientrata a casa da un parco, ha riferito ai genitori di essere stata avvicinata da un uomo che avrebbe abusato di lei. Al momento - secondo quanto si è appreso - non vi sono tuttavia persone indagate.
All’ospedale di Conegliano i medici hanno escluso che la bambina abbia subito un rapporto completo, ma hanno potuto stabilire che sono stati compiuti, probabilmente, abusi sessuali sulla piccola.
La bambina, che soffre di problemi psichici, ha indicato come suo aggressore un uomo di colore. I carabinieri - da quanto si è saputo - stanno controllando la posizione di un giovane nordafricano, ospite di una famiglia di marocchini ben integrata nella società locale da oltre dieci anni. L’immigrato, clandestino, è stato arrestato per violazione della legge Bossi-Fini e poi scarcerato con l’intimazione da parte della Questura di lasciare il territorio nazionale. Nei confronti del giovane, finora, non sono state mosse accuse riguardo alla presunta violenza sessuale.