Abuso su una minore: condannato a 10 anni

Condanna a dieci anni e mezzo di carcere per Roberto Camillo, il trentottenne romano accusato di aver indotto una minorenne ad assumere cocaina e poi di aver abusato di lei. La sentenza è stata emessa dalla nona sezione del Tribunale. Per gli stessi fatti, con il rito abbreviato, era già stato condannato a nove anni e venti giorni di carcere l’ex fidanzato della minore, Luca Rendina, 33 anni, complice di Camillo. A entrambi il pm Roberto Staffa contestava i reati di violenza sessuale di gruppo, minacce, induzione all’assunzione di sostanze stupefacenti ed induzione alla prostituzione. Lo stesso Tribunale ha condannato rispettivamente a due anni e quattro mesi e ad un anno e otto mesi di reclusione anche due presunti pusher romani, Rino Bussone e Giuseppe Nastasi, accusati di avere fornito a Camillo e Rendina la droga fatta assumere alla giovane.