Accessi al pronto soccorso, uno su cinque è di un anziano

Nel 2004 gli accessi dei residenti laziali al pronto soccorso sono stati complessivamente 2.063.917, il 19,8 per cento pari a 409.107 sono attribuibili ad anziani ultra-65enni. Questo uno dei dati che emerge dal rapporto, realizzato da Laziosanità sullo «Stato di salute della popolazione anziana laziale» e presentato ieri mattina al San Giovanni. «Dobbiamo prevedere la creazione di un vero e proprio piano di azione in favore della terza età - ha spiegato il Presidente di Laziosanità Lucio D’Ubaldo - per affrontare con una visione d’insieme le problematiche assistenziali di questa fascia di popolazione sempre crescente nel nostro contesto sociale». Il documento evidenzia inoltre che nel 2004 agli anziani del Lazio è attribuibile il 38 per cento di ricoveri per acuti con una spesa di 1.166 milioni di euro. Inoltre i codici di triage più gravi (rosso e giallo) hanno incidenza maggiore tra gli anziani rispetto agli adulti: il 23,1 per cento (anni 65-74), il 39,3 per cento (più di 85 anni) e l’8 per cento degli adulti.