Accetta passaggio in Centrale Donna spagnola rapinata di quattrini, cellulare e valigie

Quelle valigie erano proprio pesanti, così quando quel giovane italiano così gentile ha fermato la macchina e si è offerto di accompagnarla in stazione, la signora spagnola ha perso ogni diffidenza e ha accettato il passaggio. Venendo puntualmente «punita»: rapinata dei bagagli, degli spiccioli e del cellulare che aveva in borsa, è stata poi costretta a prelevare 800 euro al bancomat e consegnarli al suo aggressore. L’altra mattina verso le 7 Maria B. R., 41 anni, stava percorrendo a piedi via Comune Antico, zona Greco, trascinandosi dietro due pesanti valigie, diretta in stazione Centrale. Pietoso si ferma un giovane biondo sui vent’anni che si offre di portare la donna in stazione. La prospettiva di farsi una bella scarpinata fa abbassare le normali difese alla signora spagnola che accetta il passaggio. In via Ferrante Aporti però il gentile ragazzo rivela le sue intenzioni e, sostenendo di avere un coltello in tasca, l’arma tuttavia non verrà mai estratta, intima alla vittima di consegnare ogni suo avere. Maria B. R. estrae 50 euro dal borsellino e il cellulare e li allunga al suo aggressore che tuttavia non si accontenta e ordina alla sua vittima di effettuare un prelievo. I due si fermano al primo bancomat, la straniera ritira, 800 euro, e li consegna al rapinatore che sale in auto e scompare anche con le valigie.