Accoglienza calorosa per il super ministro

Bruxelles. Giulio Tremonti ritorna a Bruxelles da ministro dell’Economia e viene accolto calorosamente, dice una fonte comunitaria, dal commissario europeo Joaquin Almunia. Non c’è stato un incontro bilaterale, ovviamente prematuro, fra i due; tuttavia c’è stata una «calorosa accoglienza» nei confronti del ministro italiano, che è stato per lunghi anni un frequentatore abituale delle riunioni Eurogruppo ed Ecofin. Anche il ministro delle Finanze spagnolo Pedro Solbes - che è stato commissario Ue all’economia prima di entrare nel governo Zapatero - ricorda che «Tremonti lo conosciamo bene, e pertanto non è una novità ritrovarlo qui a Bruxelles: con lui lavoreremo bene». Il neo ministro dell’Economia è arrivato nel pomeriggio a Bruxelles, accompagnato dal direttore generale del tesoro Vittorio Grilli, per partecipare alle riunioni dell’Eurogruppo e, stamattina, dell’Ecofin. I ministri finanziari dell’area euro sono preoccupati per l’andamento dell’inflazione, al 3,3%: «In questo momento è il problema principale», riconosce il presidente dell’Eurogruppo, Jean-Claude Junker. Tuttavia Almunia ricorda che nella seconda metà dell’anno l’inflazione dovrebbe scendere sotto il 3%, e arrivare al 2% nel 2009.