Accoltella i suoi bimbi e tenta il suicidio Ma a salvarla è proprio la figlia di 7 anni

da Battipaglia (Salerno)

]Sembrava una mattina come tutte le altre, le ultime faccende di casa e poi i bambini da portare a scuola. All'improvviso, invece, il dramma: Maria Rosaria Del Pizzo, 36 anni, professione infermiera, ha impugnato un coltello da cucina e si è scagliata con veemenza contro i suoi bambini. Li ha colpiti senza pietà: la figlioletta, 7 anni, all'addome, il piccolino, 4 anni e mezzo, al torace. Poi, ha rivolto il coltello contro se stessa e ha tentato di uccidersi ma senza riuscirvi.
Nonostante le ferite gravissime, la bambina è riuscita a uscire di casa per andare a chiedere aiuto. È intervenuta una vicina: quando è entrata in casa, Maria Rosaria era accasciata su una sedia, sotto choc, pronunciava frasi senza senso. A terra, il suo bambino, il sangue schizzato ovunque.
Scenario di questo raptus di follia, Battipaglia, popoloso centro del Salernitano. Pochi minuti dopo, in via Olevano, nel centro di Battipaglia, sono arrivati i carabinieri con il tenente Di Sario e due ambulanze. I due bambini sono stati portati di corsa in ospedale, lo stesso dove lavora la madre. La bimba, seconda elementare, è entrata in sala operatoria per essere operata al fegato. Aveva un emorragia interna, le sue condizioni sono gravi. Dopo l'intervento è stato portata nel reparto di rianimazione dove già si trovava il fratellino. La prognosi è riservata ma i due fratellini non sarebbero in pericolo di vita.
Maria Rosaria Di Pizzo è stata portata prima in ospedale, lo stesso dove lavora nel reparto di Medicina e successivamente presso il centro di Igiene mentale di Solofra (Avellino), dove si trova ricoverata in stato di arresto, È sotto choc, pronuncia frasi senza senso, sembra che abbia rimosso l'accaduto.
Il marito della donna, impiegato in una ditta impegnata nella raccolta dei rifiuti (al momento dei fatti era già fuori di casa), è disperato, non sa dare una spiegazione all'accaduto. Quando è successa la tragedia, era al lavoro. Qualcuno lo ha avvertito ed è corso in ospedale.
Ai carabinieri ha riferito che la sua è una famiglia normale, apparentemente senza problemi, né economici né di altro tipo. Negli ultimi giorni, Maria Rosaria, aveva però cominciato a dare qualche segno di squilibrio, sembra che fosse depressa ma nulla che lasciasse presagire a quanto poi accaduto ieri. Accanto al coltello, i militari hanno raccolto anche un paio di forbici che la donna, probabilmente, non ha fatto in tempo a usare.
carminespadafora@libero.it