Accordo a breve per il salvataggio

Consulenti al lavoro per trovare una nuova struttura all'operazione di salvataggio della Richard Ginori. Secondo quanto riferiscono a «Radiocor» fonti vicine al dossier, «un accordo è in fase di rinegoziazione tra le parti e potrebbe essere raggiunto la settimana prossima» per essere poi sottoposto, in via informale, alla Consob. La commissione era già stata contattata, sempre in via informale, sulla precedente struttura, annunciata a maggio, ma secondo le fonti non era parsa intenzionata a concedere l'esenzione dall'Opa che è una delle condizioni poste dal «cavaliere bianco» Rocco Bormioli per il suo ingresso nella società. Proprio il venire meno di condizioni, tra cui il parere Consob, ha fatto decadere il 30 giugno l'intesa siglata a maggio tra la Iprei di Carlo Rinaldini, azionista di controllo di Pagnossin (che ha il 58% di Ginori) e la Vetrofin di Bormioli.