Accordo fatto sugli esuberi

Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo, nel quadro del piano 2007-2009, che prevede una riduzione del personale di 6.500 unità, ha raggiunto con tutte le nove organizzazioni sindacali un accordo per un’ulteriore attivazione del Fondo di solidarietà con adesione volontaria con l’obiettivo di ridurre il numero dei dipendenti di 1.500 unità nel 2008 e di 800 nel 2009. Intesa Sanpaolo prevede nel secondo semestre 2007 di avere oneri di integrazione ante imposte pari a circa 400 milioni. Mentre verranno assunti un numero di apprendisti pari al 50% del numero delle uscite. L’amministratore delegato dell’istituto Corrado Passera ha inoltre affermato: «La nostra priorità è l’Italia. Pensiamo sia un paese con grande crescita possibile nel campo dei servizi finanziari».