«Accordo con Geronzi segreto del successo»

Arpe (Capitalia)

L'amministratore delegato di Capitalia, Matteo Arpe, smentisce le voci di dissapori con il presidente, Cesare Geronzi sul futuro strategico dell'istituto, circolate nelle settimane scorse. «La coesione tra presidente, amministratore delegato e management negli ultimi cinque anni - ha affermato a margine del congresso della Falcri - è il segreto dei risultati che abbiamo ottenuto». Arpe ha poi affermato che le aggregazioni bancarie sono state fatte per risparmiare sui costi e fronteggiare la riduzione dei margini. Nel corso del suo intervento al congresso Arpe ha aggiunto che a suo modo di vedere le aggregazioni devono portare all'aumento dei servizi e dei ricavi. «In un contesto di scarsa crescita, il consolidamento nel sistema bancario è avvenuto per risparmiare sui costi e ritrovare in questo modo economicità», ha detto Arpe. Ma, secondo l'ad di Capitalia, esiste anche un'altra prospettiva e cioè «aumentare i ricavi puntando sul valore aggiunto.