Accordo di governo Hamas-Abu Mazen

Ramallah. Uno spiraglio di pace. Così è stata accolta la notizia della riapertura delle trattative per la formazione di un governo di unità nazionale in Palestina tra Hamas e Al Fatah,l’organizzazione di cui è leader Abu Mazen. Quest’ultimo ha annunciato ieri a Gaza la volontà di trovare un accordo con il gruppo uscito vincitore dalle ultime elezioni politiche. Il premier Hanyeh ha confermato la riapertura delle trattative: «Si è deciso di cominciare le consultazioni per la formazione di questo governo per rimuovere l’assedio al quale è sottoposto il popolo palestinese e per alleviare le sue sofferenze». Il punto di maggior contrasto tra Hamas e Al Fatah riguarda la questione del riconoscimento di Israele. Hamas nega allo Stato ebraico il diritto stesso all’esistenza e afferma la necessità della lotta armata per liberare i Territori palestinesi occupati.