Accordo Poste-Infratel

Arriva la banda larga in circa mille uffici postali ubicati in aree disagiate, per lo più nel Mezzogiorno, con l’obiettivo di portare una serie di servizi evoluti. È quanto prevede il memorandum d’intesa firmato, presso il ministero delle Comunicazioni da Poste, rappresentata dall’ad Massimo Sarmi, e Infratel, la società di Sviluppo Italia presieduta da Francesco Chirichigno. Per il ministro Mario Landolfi l’accordo consente di «irrobustire sotto il profilo tecnologico le infrastrutture necessarie al sistema Paese».