Accordo su contratto chimici

Federchimica, Farmindustria e le organizzazioni sindacali di settore hanno rinnovato, con riferimento sia al quadriennio normativo sia al biennio economico, il contratto nazionale di lavoro scaduto a fine 2005. In base all’ipotesi di accordo l’aumento medio di 100 euro è diviso in tre tranche e «sviluppa - rilevano i sindacati - un incremento complessivo di oltre 1.800 euro nel biennio, pari al 5,73%». Inoltre, ci sarà un’una tantum di 156 euro per coprire il periodo 1 gennaio-30 aprile 2006.