Accordo tra Ue e Russia sulle quote

L’Unione europea e la Russia hanno siglato un accordo per il commercio di prodotti in acciaio per il 2007 e il 2008. L’accordo è stato raggiunto a Mafra, in Portogallo, dove è in corso il vertice Ue-Russia, dal commissario Ue per il Commercio Peter Mandelson, il ministro degli Esteri portoghese Luis Amado, per conto della presidenza di turno dell’Ue, e dal ministro del Commercio e dell’Economia russo Elvira Nabiullina. Lo ha reso noto un comunicato della Commissione. Le due parti hanno concordato un aumento delle quote pr il 2007 e il 2008, rispetto alle misure unilaterali decise da Bruxelles e rimaste in vigore fino a dicembre di quest’anno. Gli aumenti degli export russi tengono conto del nuovo allargamento europeo con l’entrata di Bulgaria e Romania e le quote saranno aumentate a 2904 milioni di tonnellate nel 2007 e a 3031 milioni di tonnellate nel 2008. L’accordo cesserà la sua validità non appena la Russia entrerà nell’Organizzazione mondiale per il commercio.