Accordo vicino tra Intesa e Crf

da Milano

Accordo vicino tra Intesa e Carifirenze. Il consiglio di amministrazione di Intesa Sanpaolo e dell’Ente Cassa di risparmio di Firenze (Crf) sono stati infatti convocati per domani. Bocche cucite ieri da parte dei consiglieri dell’Ente Crf al termine della riunione nel corso della quale il presidente Edoardo Speranza avrebbe presentato la bozza d’accordo e riferito dell’incontro con l’ad di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera. Al consiglio di amministrazione, sempre secondo quanto si apprende, il clima sarebbe stato «sereno» e non si è svolta nessuna votazione che è invece in programma domani.
Intanto, secondo quanto scrive La Tribune, il Crédit Agricole si sarebbe alleato con il Credito Emiliano per fare un’offerta per i 198 sportelli messi in vendita da Intesa Sanpaolo per ragioni Antitrust. Il quotidiano indica in 1,5 miliardi il valore complessivo delle agenzie in vendita, suddivise in lotti su base geografica al fine di attirare un maggior numero di acquirenti. Per ora sarebbero una dozzina gli interessati agli sportelli, tra questi Mps, Unipol, Ubi e Banca Carige. Inoltre - scrive il quotidiano francese - ci sarebbe anche un consorzio formato da quattro piccole banche.