Le accuse all’arbitro Mazzoleni

Per un tempo intero ci ha creduto davvero il Catania. Ha messo sotto l’Inter e con il gol di Mascara è riuscito anche a mettere il naso avanti. Poi però la prima della classe si è ripresa il suo posto. Per i siciliani tanta rabbia e nessun punto. Nel dopo partita giocatori e presidente se la sono presa con la direzione dell’arbitro Mazzoleni. Il più aggressivo è Baiocco, leader in campo e fuori: «Abbiamo visto una disparità di trattamento incredibile». Il presidente Antonino Pulvirenti parla del rigore non concesso nel primo tempo sul colpo di mani in area di Samuel: «All’Inter di rigori ne avrebbero dati tre. Non ci lamentiamo, sappiamo che le grandi squadre qualche regalo lo ricevono». Sorvola l’eroe di giornata Mascara: «Di arbitri non parlo, possono sbagliare». Non si risparmia Sottil: «Se era rigore quello su Cruz lo era altrettanto quello del primo tempo a nostro favore». Duro anche Marino: «Quel colpo di mano di Samuel era rigore». Polemiche, polemiche, polemiche.