Accuse di brogli, l’Unione rischia l’autogol

«Battiamo sul riconteggio delle schede. E stiamo a vedere se alla fine questa bufala di Deaglio non diventa un boomerang per il centrosinistra...». Pubblicamente, Berlusconi sceglie la via del silenzio. Ma chi lo sente nelle ultime 48 ore lo definisce «indignato» e «disgustato» dal film-documento di Deaglio in cui si ipotizza l’esistenza di un software che avrebbe modificato le schede bianche in voti per Forza Italia. Sul riconteggio dei voti Bertinotti frena: «Voto regolare». Ma i prodiani non ci stanno: «Dubbi sulle schede bianche».