Accuse pesanti per l’Opa su Bnl, poi le dimissioni

Il 17 febbraio il consiglio di amministrazione di Unipol accetta le dimissioni di Giovanni Consorte presidente, amministratore e dirigente della compagnia assicuratrice. delegato di Unipol presentate una settimana prima. Ai primi di dicembre Consorte era stato accusato, nell’ambito dell’inchiesta milanese sulla scalata della Banca popolare italiana alla Banca Antonveneta, di aggiotaggio, associazione a delinquere e appropriazione indebita. Alla metà di dicembre Consorte era stato indagato anche per aggiotaggio informativo, manipolazione del mercato e ostacolo all'autorità di vigilanza nell’ambito dell’inchiesta romana sulla scalata Unipol sulla Banca nazionale del lavoro.