Acea cita in giudizio Edf e Aem Milano

Edipower

Acea ha citato in giudizio per concorrenza sleale, dinanzi al Tribunale di Roma, Edf (Electricité de France) e Aem Milano, che hanno superato il limite massimo del 30% per la partecipazione di una società pubblica nel capitale delle ex genco. Le due società infatti possiedono insieme più del 30% della ex genco dell’Enel, Edipower, afferma Acea in un comunicato. Acea sostiene che il comportamento di Edf e Aem non è conforme alla normativa vigente e si riflette negativamente sul mercato energetico, a discapito della concorrenza e degli interessi dei consumatori. Lo scontro, sostengono fonti del settore, è soprattutto con Edf. E l’obiettivo sarebbe arrivare all’assegnazione di alcune centrali Edipower alla concorrenza. Già l’Antitrust aveva sollecitato «la rapida adozione di tutte le iniziative idonee a far cessare la violazione della norma e garantire il corretto svolgimento della concorrenza tra operatori».