ACEA I piccoli azionisti contro i bonus ai manager

«La forbice tra ricchi e poveri in Italia s’allarga e come se niente fosse, nel bel mezzo di una crisi epocale, proliferano i superbonus ed i privilegi dei top manager (pubblici). A Roma, il dimissionario amministratore delegato dell’Acea, Andrea Mangoni e due manager che vanno via con lui, riceveranno super bonus milionari (7 milioni in totale). I piccoli azionisti hanno annunciato che all’assemblea del 29 aprile presenteranno una formale richiesta per bloccare l’esborso stratosferico e ingiustificato». È quanto si legge in una nota dei piccoli azionisti di Acea Spa.