Acqua minerale inquinata: dentro c’erano dei farmaci

I tecnici del gabinetto di analisi dell'Arpal della Liguria hanno consegnato all'Asl 3, sezione igiene e alimenti, i risultati effettuati su un campione dell'acqua minerale che venerdì scorso causò un malessere ad un quarantenne genovese residente nel quartiere di Quezzi. È emerso che nell'acqua erano disciolti farmaci, la cui presenza è certa, in quanto, oltre a sostanze non identificate, sono state trovate tracce di un supporto in cellulosa utilizzato in via esclusiva dalle industrie farmaceutiche. Gli esiti delle analisi saranno trasmessi alla polizia della questura di Genova, che era stata incaricata di indagare sull'acqua sofisticata.
Il campione è stato prelevato da una bottiglia da litro e mezzo di una nota marca, comprata in un supermercato di via Pinetti, consumata giovedì 16 febbraio nelle ore serali, quattro giorni dopo l'acquisto.