Acque, gli uffici aprono alle 11

Una questione di orario, di rispetto per il cittadino, di legge se non altro. Un ufficio pubblico ha la presunzione di stabilire un proprio orario, diverso da quello in vigore da tutti gli altri esercizi pubblici comunali. Questo è ciò che è accaduto ad un gruppo di cittadini che, alle 8 e 30 si sono presentati davanti alla sede della società Mediterranea delle Acque, in via SS. Giacomo e Filippo. Ma quel giorno gli uffici sono stati aperti alle 11. Un cartello affisso in maniera arbitraria indicava proprio l’intenzione di lasciare i cittadini infreddoliti fuori dalla porta ad attendere. Il motivo: una riunione interna.