Acquistare a rate, c’è un modo per risparmiare

Per molte famiglie italiane non è facile fare quadrare lo stipendio con le esigenze che giorno dopo giorno si presentano lungo lo scorrere del mese. Soprattutto se emergono spese ingenti o impreviste, come il cambio dell’automobile o degli elettrodomestici di casa, può essere quindi utile valutare la possibilità dell’acquisto a rate. Ecco perché «il Giornale» ha raccolto in queste pagine alcuni consigli pratici su come comprare quanto necessario spalmando nel tempo i costi. Con la premessa che, malgrado il tam-tam delle offerte, prima di scegliere è fondamentale leggere con attenzione i contratti e informarsi su ogni dettaglio. Controllare poi preventivamente tutti i costi (a partire da Tan e Taeg) applicati. Il fatto che la Banca centrale europea abbia nei giorni scorsi ridotto il costo del denaro all’1,5% e sia disponibile ad agire di nuovo, apre in ogni caso ulteriori occasioni. Non c’è dubbio, inoltre, che in presenza di garanzie, ossia sostanzialmente di uno stipendio, ci sono operatori specializzati disposti a concedere credito. Dato, però, che il prestito personale è considerato «rischioso», i contratti richiedono un tasso di interesse che può anche spingersi fino al 15%. In realtà, il trucco per comprare a rate e spendere poco è farsi finanziare direttamente da chi vi vuole vendere qualcosa. Ad esempio, Direct Line permette di scadenziare l’importo della polizza dell’auto in 12 mesi a tasso zero. E lo stesso fanno i maggiori venditori di elettrodomestici.

AUTO - Per 15mila euro in cinque anni il tasso si avvicina al 7%, ma c'è il nodo dell'ammortamento

TURISMO - Partire in vacanza a "tasso zero": viaggi subito, paghi in sei mesi. E le agenzie fanno il tutto esaurito

ELETTRODOMESTICI - Per i frigoriferi e le lavatrici si può strappare il massimo. E c'è il "bonus" del governo

L'INTERVISTA - MORTARI: "Il nodo è il Taeg, ma attenzione ai costi accessori"

I DOCUMENTI - Ecco cosa accade se si salta una scadenza. Occhio alle spese di istruttoria

IL GLOSSARIO - I termini da conoscere per evitare brutte sorprese