Acquistati dagli istituti e prestati agli studenti

Per fortuna, sta prendendo sempre più piede nelle scuole italiane. Il comodato d’uso, una forma di prestito agli studenti, è visto da molti come la risposta più intelligente ai prezzi impazziti. Funziona così: le scuole comprano i testi con i propri fondi oppure mettono a disposizione le copie omaggio ricevute dagli insegnanti e i testi lasciati in donazione all’istituto. Le famiglie, pagando un piccolo contributo o completamente gratis, li possono tenere per un anno o per l’intero ciclo di studi. L’unica condizione? Impegnarsi attraverso un contratto a ricomprare il testo se dovesse essere smarrito o danneggiato.