Acquisti «anticipati» e i giovani Ora Aquilani, manca una punta

Per fortuna, o per calcolo mirato, Adriano Galliani è partito con largo anticipo a caccia di rinforzi. La sua rincorsa è servita a puntellare la difesa con gli arrivi, a costo zero, di Mexes e Taiwo. Per scelta, lo stesso vice Berlusconi ha puntato su qualche giovane talento, El Shaaravy il più atteso, nell'intento di compiere senza rivoluzioni il cambio generazionale a Milanello. A giudicare da qualche esibizione (il 17enne figlio di Ganz a Bari) può essere questa la sorpresa della stagione: una improvvisa fioritura del settore giovanile.
Allegri è uomo di mondo e ha capito al volo l'antifona: con quella batosta sulla schiena (il lodo Mondadori) è impossibile chiedere un ulteriore atto di generosità all'azionista Silvio Berlusconi. I piani in origine (il famoso mister X che faceva rima con Hamsik) sono stati via via ridimensionati e solo Aquilani, alla fine, può colmare la casella lasciata vacante da Andrea Pirlo.