Acquisti su Telecom

Indici in ribasso per la Borsa di Milano in una seduta dal sapore molto festivo e con scambi di poco oltre gli 1,3 miliardi di euro. Il Mibtel finale è cresciuto dello 0,59% a quota 28172 punti, l'S&P/Mib dello 0,64% a 36880 punti. L'All Stars è migliorato dello 0,56% (15130), il Midex dello 0,44% (36117). Tra i titoli, in evidenza la scuderia Tronchetti Provera: Telecom Italia è migliorata dell'1,3%, Camfin del 2,5%, Telecom Italia Media dell’1,39% e Pirelli dell’1,22%. Positivi gli assicurativi (Generali più 0,96%), il risparmio gestito (Mediolanum più 0,92%) e gli editoriali (Rcs più 0,56%, Mondadori più 0,19%, L'Espresso più 0,29%). Italcementi, con un più 1,64%, è risultato il miglior titolo delle blue chip. Fiat ha guadagnato lo 0,32% e ha chiuso a quota 11,075 euro. Tra gli energetici, Enel è salita dello 0,94%, mentre Eni non si è mossa. Positiva Autostrade (più 0,59%) dopo il progetto di fusione con Abertis rilanciato dal presidente del gruppo, Gian Maria Gros-Pietro. Tra i bancari, Unicredit è cresciuta dello 0,95% sulle ipotesi d'interessamento, da parte di Hvb, dell'istituto tedesco Bankgesellschaft Berlin. Sugli scudi Juventus (più 2,89%) in vista della decisione della Camera di conciliazione del Coni.