Acrobazie in aria, muore un pilota disabile

Tragedia al campo di volo di Cogliate. Vittima dell’incidente è Fulvio Gamba, membro della pattuglia "I baroni rotti", che pilotava un ultraleggero

Tragedia al campo volo di Cogliate. Un ultraleggero Texan Flj Sinthesis è precipitato dopo una decina di minuti dal decollo: il pilota Fulvio Gamba, 37 anni, sposato, impiegato che abitata in Portacomasio, in provincia di Asti, è morto sul colpo. Faceva parte della pattuglia acrobatica disabili «Baroni rotti». Il giovane, un’esperienza di oltre 1.500 ore ai comandi, decolla dall’aereo club di Asti alle otto di ieri mattina. Un’ora e mezzo dopo atterra a Cogliate. Deve trovarsi con un amico per partire per la Francia, per un’esibizione, assieme ad altre pattuglie. Le condizioni climatiche sono perfette. Qualcosa però non gira per il verso giusto. Forse il motore perde potenza o magari il pilota è colto da un improvviso malore. Una virata e l’impiegato piemontese tenta disperatamente l’atterraggio. Invano. Il velivolo in pochi istanti perde quota: si schianta a terra. Il cinico destino gli spezza la vita. «Sono arrivato immediatamente sul posto – racconta Giuseppe -. Davanti agli occhi mi si è presentata una scena terribile. Fulvio ormai esanime ancora legato al seggiolino con le cinture di sicurezza». La fusoliera spezzata, il resto del velivolo, bianco e blu, ridotto a un ammasso di lamiere accartocciate. La moglie del pilota, che ha assistito alla scena, è sconvolta.
«Esprimo il dolore di tutta l’amministrazione per la morte di un giovane che grazie alla sua passione – spiega l’assessore allo sport Oriano Campi – si prodigava per raccogliere fondi per i disabili». Distrutto dal dolore Stefano Favaro, il presidente del club.