Ad alto rischio la nuova «erba» con pezzi di vetro

Si chiama «Glass-grass», (vetro-erba),l’erba adulterata. In pratica è uno spinello di cannabis con aggiunta di anidride silicia o microsfere di silicio, altamente cancerogena. Si presenta sotto forma di pezzi minuscoli di vetro che permette di aumentarne dimensioni e peso e quindi incrementare i profitti. «Il fenomeno è ancora poco studiato, ma questi pezzettini di vetro alle volte non sono così piccoli come dovrebbero e rischiano di danneggiare non solo il cervello ma anche i polmoni», ha detto Giovanni Biggio, presidente della società italiana di farmacologia, direttore neuroscienze all’università di Cagliari, a margine di un convegno su «Mente e cervello», promosso dall’Aeronautica militare a Roma. Le prime segnalazioni di questa sostanza sono comparse sul web e provengono da alcune città inglesi. L’erba con il «vetro» ha l’apparenza di normale marijuana con molta resina. Il professor Biggio ricorda, quindi, gli effetti già conosciuti dello spinello: «La cannabis fa perdere la memoria, chi ne fa uso ha uno stato di percezione alterata e, soprattutto, in macchina può essere pericolosissima perché il cervello non riesce a calcolare bene le distanze». Il docente aggiunge che l’effetto della cannabis è maggiore soprattutto nell’età dell’adolescenza, quando il cervello si sta sviluppando, dagli 11 ai 23 anni. Poi il cervello matura (nel maschio, mentre nella femmina ciò avviene intorno ai 19-20). Nell’adolescente infatti, spiega Biggio - la dopamina è molto più sviluppata rispetto all’adulto e quindi il nucleo è più sensibile alla droga: «Alcol, cannabis e il non dormire sono il trio killer per i giovani».