Ad aprile il Torneo è entrato nel vivo

Quattro le gare disputate prima della pausa pasquale. Intanto, gli organizzatori della Absolute Golf lanciano una nuova iniziativa nella Repubblica Dominicana, in collaborazione con La Estancia Golf Resort<br />

Aprile, per il Corporate Golf Challenge, è già un mese all’insegna degli straordinari, con ben 4 gare disputate prima della pausa pasquale. Argentario e Lignano il 2 aprile; Bergamo e La Margherita la settimana successivo.
Particolarmente atteso dai molti fan del Circuito l’appuntamento sul percorso dell’Argentario. Le spettacolari 18 buche che si snodano sul promontorio del monte omonimo bagnato dal mare, con vista sull’isola del Giglio, hanno accolto le 30 squadre in gara provenienti da tutto il centro Italia, offrendo, in aggiunta, una gradevolissima giornata di sole.
Accanto alle squadre in gara il team sponsor Hotel dei Mellini Roma che, con successo, ha scelto il golf come target di riferimento sia per il turismo nazionale che internazionale. La spettacolarità del percorso e l’unicità di alcuni scorci hanno inevitabilmente rallentato i tempi di percorrenza canonici, causa macchine fotografiche alternate ai ferri. Fortunatamente le ore di luce a disposizione hanno consentito a tutti di concludere la gara, rimanendo poi sul green in attesa di risultati e qualifiche.
Sul gradino più alto del podio è salita la squadra Roma Golf Center (M. Sessich, T. Pani, L. Flamini, C. Bandini) con 81 colpi, che ha preceduto i team Agenzia Bramanti e Italgest. Primo lordo U.S. Association (R. Macii, P. Nardi, M. Sborgi, M. Capecchi) con 69 punti.
Nelle stesse ore, in una giornata uggiosa e assai avara di sole si è giocato anche a Lignano. Anche in questo caso si tratta di uno dei percorsi più amati dai golfisti del Challenge, che già nelle scorse edizioni ha ospitato numerose prove di qualifica e anche alcune semifinali (quest’anno, invece, il testimone passerà al percorso padovano di Frassanelle).
A Lignano, oltre alle polo e alle palline Dunlop previste da programma standard, i partecipanti hanno ricevuto un gradito omaggio offerto da All round Golf, squadra iscritta al Corporate che per un giorno ha anche vestito i “panni” dello sponsor. Si tratta di un portale per acquistare e vendere online attrezzatura golf, iniziativa che ben si sposa con i tempi difficili dell’economia, che anche nell’ambiente si fanno sentire.
A Lignano prima squadra netto è risultata Gioie (A. Pasino, G. Guasco, A. Nardin, R. Benzi) con 82 colpi che ha staccato Banca Network Investimenti e Acube. Primo lordo Fimm (A. Gregoratto, F. Burelli, J. Zorzi, L. Longo).
Intanto, mentre il Torneo prosegue il suo collaudato e fortunato cammino, Absolute Golf (licenziataria italiana del World Corporate Golf Challenge) rafforza il suo rapporto di collaborazione con La Estancia Golf Resort a La Romana nella Repubblica Dominicana. «Da qualche anno sosteniamo attraverso i nostri circuiti il nuovo Resort de La Estancia - ha annunciato Anacleto Martin, presidente di Absolute Golf - un angolo di paradiso dove P. B. Dye ha progettato un percorso spettacolare e dove sullo scorcio più bello, quello della buca 5, stiamo realizzando un progetto immobiliare che si rivolge al golfista, nostro target di riferimento, quale cliente ideale».
«È una mia caratteristica personale – prosegue Martin - e una peculiarità di Absolute Golf quella di cercare sempre nuove strade e nuove possibilità. È stato così 12 anni fa per il Corporate, per le prime gare ad inviti pensate come circuito e non solo come evento singolo; è così adesso per la Estancia e per il nostro progetto. Una nuova e avvincente sfida che nasce dalla nostra esperienza, dal rapporto di fiducia che abbiamo costruito con i giocatori che ci seguono da anni e dalla sinergia con Augusto e Tiberio Avanzini de La Estancia Golf Resort»+.