Adailton sotto i ferri, si ferma anche Greco

Il Genoa sa che è molto più derby quello di domani sera col Bologna che quello vinto la scorsa settimana alla Spezia. Forse anche per questo la prevendita va bene, oltre duemila biglietti venduti e oggi la società comprensibilmente si aspetta una forte accelerata, visto che oltre all’importanza di classifica del match, i ragazzi di Gasperini si troveranno tanti ex doriani di fronte come Ulivieri, Bellucci, Castellini, Marazzina e Antonioli. Una partita ricca di temi in cui i tre punti per il Grifone sarebbero tanta manna.
Gasperini insegue il poker di successi e la squadra, come testimonia Leon, è in sintonia con il proprio allenatore: «Gara difficile perché non ci aspettavamo che perdesse col Napoli. È stata una sorpresa per noi. Per questo sarà durissima, ma ce la possiamo fare con l’appoggio del nostro pubblico. Sogno un gol sotto la Nord, ma mi accontenterei anche di mandare in rete i miei compagni». Gasperini col Bologna oltre a De Rosa che sarà pronto per la partita con la Juventus, non potrà contare su Greco che si è procurato una sublussazione alla clavicola.
Intanto Martin Bolzan Adailton è stato operato al volto all’ospedale San Martino dopo lo scontro con lo spezzino Ponzo. Cinque ore sotto i ferri per il calciatore rossoblù. L’intervento eseguito dal professor Agostino Tel e dalla sua equipe del reparto di maxillo-facciale è perfettamente riuscito. Il responsabile medico del Genoa Lucio Genesio aggiunge: «Nel corso dell’operazione sono state ridotte le fratture in tre focolai del volto e posizionate delle placche per garantire una maggiore stabilità. Per i tempi di recupero sarà necessario, in assenza di problematiche e complicanze particolari, verificare approfonditamente il decorso e valutare inoltre la componente psicologica». Adailton sarà dimesso tra qualche giorno, forse già alla fine di questa settimana e, dopo alcuni giorni di riposo, inizierà a riprendere l’attività in maniera graduale. Quaranta i giorni per poter parlare di recupero.