Ma Adamo quale lingua parlava?

Quale lingua parlava Adamo in Paradiso? Un tema molto dibattuto nei secoli. Goropius Becanus, medico belga, riteneva (nel 1569) che il primo uomo parlasse la lingua antenata del fiammingo e l’erudito scandinavo Georg Stiernhielm scommetteva (1671) sullo svedese. Anche Jean-Baptiste Erro y Aspiroz riteneva che la proto-lingua fosse il basco, la sua. I padri della Chiesa pensavano che Adamo parlasse una forma pura e perfetta di ebraico e il filosofo Leibniz (1703) una lingua originaria mai più parlata. Come del resto aveva immaginato Dante nella Divina Commedia. Quando Adamo lo incontra nel paradiso in cielo gli confida infatti che la lingua parlata nel paradiso in terra era ormai «tutta spenta».