Adda danza con le stelle della Scala

Ferruccio Gattuso

Milano e Trezzo d'Adda sempre più vicine, praticamente a un passo di danza. Per l'undicesima edizione del festival nazionale e internazionale Adda Danza, i rapporti tra la Provincia di Milano e il Comune di Trezzo si fanno ancora più stretti, in omaggio a una manifestazione che ha saputo diventare, in questi anni, un punto di riferimento importante per le compagnie italiane di danza moderna e contemporanea. E non solo per loro, dal momento che gli appassionati ben sanno come questa disciplina non benefici spesso di attenzioni mediatiche e di consenso al botteghino: occasioni come Adda Danza, quindi, non sono certo da perdere. Un evento strategico per il Polo Cuturale «Adda e dintorni», tra gli organizzatori del festival, come spiega lo stesso sindaco della cittadina ai confini dell'hinterland milanese, Roberto Milanesi: «Adda Danza ci rende orgogliosi per diversi motivi, non ultimo quello che permette a Trezzo e al suo territorio di far conoscere le bellezze locali a un vasto pubblico, che viene da tutto il Nord Italia e persino da oltre confine. Dal 2002 Trezzo è stata nominata città d'arte, in passato le edizioni del festival andavano in scena nella cornice del Castello Visconteo, oggi ci sono alcune novità. La sfida del recente passato è comunque vinta: l'anno scorso al festival sono accorsi 2500 spettatori». Le novità cui allude il sindaco Milanesi sono relative alla cornice della kermesse danzante: la principale location dell’undicesima edizione di «Adda Danza», infatti, sarà la Centrale Idroelettrica Taccani, di proprietà dell'Enel, recentemente protagonista di un famoso spot pubblicitario: in stile liberty e ancora funzionante, la centrale è un piccolo capolavoro di architettura moderna e promette di essere uno scenario suggestivo. A dare il via alla rassegna, un doppio appuntamento di grande attrattiva: il 14 maggio (ore 21.30, ingresso 12 euro) le Stelle della Scala sono protagoniste di due spettacoli differenti, rispettivamente di repertorio classico e moderno. Tra gli eventi più attesi, l'unica data all'interno del Castello Visconteo, martedì 16, con la Compagnia Arearea nella prima nazionale di «Dentro il castello», la Tir Danza di Teri J. Weikel in «A Bao a qu» (venerdì 19), «Immune» (domenica 21) di e con Sergio Antonino e l'israeliano Avi Kaiser. Per informazioni tel. 02.716791.