Addetti alle pulizie? Curano i pazienti

«Nel Lazio ci sono tantissimi lavoratori assunti con contratti di appalto per le pulizie che invece svolgono attività di ausiliari sanitari (infermieri o portantini) all’interno di Asl e aziende sanitarie, senza attestazioni per poterlo fare». Questo l’allarme lanciato da Patrizio Cacciotti, sindacalista della Rdb-Cub, che questo pomeriggio ha incontrato il vicepresidente della Regione Esterino Montino sulla questione degli esternalizzati. «Siamo nell’illegalità dell’illegalità - ha aggiunto Cacciotti -. Noi chiediamo non solo l’internalizzazione immediata di questi dipendenti, che conviene a livello finanziario anche alla Regione, ma anche che si facciano dei corsi per operatori assistenziali e sanitari. Perché per toccare un paziente bisogna avere un attestato, non si gioca con la pelle delle persone». Il sindacalista, che questa mattina ha guidato la protesta dei lavoratori, si è detto «soddisfatto dell’incontro con Montino, che ha aderito alla causa dei lavoratori» e ha riferito: «Abbiamo un appuntamento con lui e con il commissario Guzzanti alle 16 di giovedì prossimo. In quest’occasione avremo modo di ascoltare anche le sue ragioni».