Addetto ai bagagli rubava persino le maglie dell’Inter

Arrestato in flagrante con la refurtiva nel giubbotto, trafugata poco prima da un bagaglio in partenza: un genovese di 54 anni, tecnico del sistema smistamento bagagli di Fiumicino, è finito nei guai dopo essere stato scoperto ad aprire i bagagli e a impadronirsi di oggetti di valore. L’arresto è scattato dopo un mese di indagini partite dopo una serie di denunce da parte dei viaggiatori: gli agenti hanno bloccato il tecnico, senza precedenti penali, mentre nascondeva all'interno della sua vettura la refurtiva di una giornata di «lavoro» celata dentro il giubbotto. Oggetti di valore, tra i quali gioielli, valuta, macchine fotografiche, telefonini, profumi ma forme di parmigiano, oltre magliette dell'Inter con la scritta di Ibrahimovic, per un valore complessivo di oltre 30 mila euro, sono stati poi recuperati, anche nel suo appartamento di Genova.