Addio a Belloni: una vita dedicata a «il Giornale»

Quando il Giornale uscì in edicola, nel 1974, lui, era il segretario di redazione. Daniele Belloni aveva 28 anni. E al 4 di via Negri è rimasto fino a qualche anni fa, quando - divenuto economo del quotidiano - è andato in pensione. Ma Daniele che ogni giorno transitava in redazione - con il figlio Edoardo aveva preso in gestione un’edicola all’angolo tra via Negri e via Santa Maria Segreta -, è rimasto nei ricordi dei colleghi e giornalisti. «Paziente», «preciso», «diligente» è il leitmotiv di chi, con Daniele, ha diviso poco più di trent’anni di lavoro: pazienza, precisione e diligenza che, tra l’altro, gli consentivano d’essere un esperto modellista. Le navi da montare, pezzo su pezzo, erano la sua passione. È morto ieri, Daniele. Lo ricordiamo con affetto e stringendoci alla sua famiglia.