Addio in bici al fondatore di «Ciclobby»

Si sono dati appuntamento nel cortile di via Angera 9 dove abitava Luigi Riccardi, presidente e fondatore di Ciclobby, scomparso lunedì scorso. Circa 250 persone hanno partecipato ieri pomeriggio al corteo che ha portato la salma di Riccardi fino alla parrocchia di Sant’Agostino, in via Copernico. Circa 20 minuti di cammino per un corteo formato metà da pedoni e l’altra metà da ciclisti che, per l’occasione, hanno spinto a mano le biciclette lungo il tragitto. Quelle due ruote tanto care a Riccardi: davanti all’entrata della parrocchia il serpentone di ciclisti ha suonato i propri campanelli. Presenti al corteo, tra gli altri, l’assessore provinciale Pietro Mezzi, il consigliere regionale dei Verdi Carlo Monguzzi, il presidente di Legambiente Lombardia Damiano Di Simine, anche lui in bici, e il vicedirettore nazionale Andrea Poggio.