Addio bipartisan ai posteggi

L’abolizione dei privilegi fa proseliti e la Camera si riscopre bipartisan. In questo caso la rinuncia va a braccetto con l’abbellimento urbano e nell’occhio del ciclone sono finiti i parcheggi di Montecitorio. Gli onorevoli, insomma, sarebbero d’accordo a rinunciare al posteggio, peraltro in cattivo stato, vicino alla sede della Camera. In cambio i cittadini romani avranno il privilegio, loro sì, di vedere rivalutata la piazzetta e, perché no, magari anche abbellita con una fontana. Nobile iniziativa quella del sottosegretario ai Beni culturali Francesco Giro. E tutti l’hanno accolta. Sicuramente sono tutti sinceri: ma in quanti guidano tra i deputati? I problemi di posteggio li hanno gli autisti. O no?