Addio a Carminucci, re della ginnastica anni ’60

Roma. La ginnastica italiana perde uno dei suoi più grandi interpreti. Si è spento domenica al Policlinico Umberto I di Roma Giovanni Carminucci, che fece parte della squadra azzurra vincitrice del bronzo ai Giochi Olimpici di Roma nel 1960 (dove lui vinse anche l’argento alle parallele). Quattro volte campione assoluto italiano, il 68enne ginnasta di S. Benedetto del Tronto fu uno dei più grandi talenti degli anni Sessanta anche a livello continentale. Agli europei salì sei volte sul podio, vincendo tre ori: nel volteggio a Lussemburgo ’61, nelle parallele a Belgrado ’63 e soprattutto a Madrid ’71, dove a 32 anni trionfò ancora nelle parallele. Il funerale si svolgerà oggi alle 15,30 a Roma, nella chiesa di San Fedele Martire.