Addio a Doro Quaglio una leggenda del rugby

Rovigo. Il mondo del rugby in lutto si stringe attorno a una delle sue bandiere, uno di quei personaggi che rimarranno sempre nella storia di questo sport, anche se il rugby di oggi sembra su un altro pianeta rispetto a quello dei tempi di Isidoro “Doro” Quaglio, ex azzurro, ex ct della nazionale per pochi mesi nel 1977, morto ieri a Rovigo a 65 anni.
La sua ultima apparizione in pubblico è stata al Flaminio, in occasione di Italia-Scozia, quando, già ammalato, venne premiato assieme a tutti gli azzurri che parteciparono alla storica tournée in Sudafrica del ’73. Un modo toccante per salutare questa grande seconda linea, anima del Rovigo tricolore del ’72, ma anche campione d’Italia di canottaggio, capace di conquistarsi un posto in Francia, nel Bourgoin ’67-68. Insomma, un precursore.