Addio «gratta e sosta», tornano i parchimetri

I prezzi del parcheggio non saranno più bassi, ma se non altro non si pagherà più un’ora piena anche nel caso di una sosta di 40 minuti. Arrivano i parchimetri. Dal prossimo 7 gennaio, dopo il test in alcune strade del centro (come via Larga o zona Cordusio), il Comune e Atm inizieranno ad installare gli apparecchi: mille in tutta la città entro la fine del 2011, i primi cento a completare tutta Cerchia già entro marzo. I gratta e sosta vanno in pensione e usando l’automatico con le monetine, si pagherà il «consumo effettivo» delle strisce, per frazioni di ore (anche se la sosta minima sarà di 30 minuti). Le modalità saranno definite a gennaio con una delibera di giunta. Ma il vicesindaco e assessore alla Mobilità Riccardo De Corato anticipa che «con questo sistema di fatto i milanesi risparmieranno, perchè se si fermano un’ora e mezza non dovranno più spendere per le due ore intere». Ci sarà un parchimetro ogni 40-45 posti auto, «risparmieremo sul costo del personale - spiega - e raggiungeremo quelle zone periferiche che oggi non sono servite».
Tra le priorità scritte nel bilancio di previsione del settore Mobilità c’è anche l’estensione della sosta regolamentata, lungo le direttrici della metropolitana e in altre zone oltre la 90/91, a partire (entro febbraio) con la tracciatura a Molino Dorino, Precotto e Rogoredo. Il sistema sarà quello del «tutto blu», con posteggio gratis per i residenti.