Addio Guido Angeli re delle vendite tv

È morto il re degli spot anni ’80 diventato famoso con lo slogan: «Provare per credere». Guido Angeli fa il suo esordio in tv nel 1983 su Rete A con una rubrica di oroscopo. Due anni dopo, in concomitanza con la conduzione del contenitore mattutino, diventa testimonial del mobilificio Aiazzone. La celebre frase con cui concludeva gli spot diventa il titolo sia di un disco che di un film con lo stesso Angeli, Tinì Cansino e Pamela Prati. Nel 1989, dopo aver presentato la veglia tv in memoria di Aiazzone, morto in un incidente aereo, passa alla concorrenza diventando il volto di altri due mobilifici. Negli ultimi ann ompare in programmi come «Quelli che il calcio... » e «Matrix» in qualità di uno dei protagonisti del boom delle reti televisive commerciali italiane.