ADDIO, ME NE VADO

Egregio dottor Lussana leggo da qualche anno il Giornale. In passato avevo letto Repubblica e similia, che ora considero soldi e tempo sprecati. Il suo giornale è quanto di meglio posso trovare in Italia, ma è lungi da essere il mio «giornale ideale»: penso che non ci sarà mai in Italia il mio giornale ideale.
C'è una grande pochezza negli italiani che impedisce loro di fare alcunché di soddisfacente a mio parere. Ma mi va il sangue al cervello ogni volta che leggo un articolo come quello di A. C. Kaiser del 12/1/08.
Per me che ci sono nato e ci vivo da decenni leggere un articolo di grondante retorica su Genova da un «foresto» è solo una presa per i fondelli. Le solite cagate sull'ecumenismo multiculturale con un richiamo «a sproposito» di Federico II di Svevia. Ma dico, costui chiede di avere Carabinieri in Alta Uniforme; (...)