Addio a Notarianni lavorò con Fellini

Giuseppe e Francesco Tornatore, Francesco Rosi, Citto Maselli, Zeudy Araja hanno partecipato ieri a Roma ai funerali di Pietro Notarianni, figura di spicco nella produzione del cinema italiano degli anni Cinquanta e Sessanta, morto sabato a Roma all’età di 80 anni dopo un lungo ricovero in ospedale. Notarianni è stato uomo di fiducia di Federico Fellini, ma anche di Franco Cristaldi, Luchino Visconti, Michelangelo Antonioni e Giuseppe Tornatore, li ha assistiti e consigliati durante la produzione di tanti film ed è stato lui stesso produttore, sia pure con alterne fortune. Tra i tanti film cui ha lavorato si ricordano La signora senza camelie e Le amiche di Antonioni, La caduta degli dei e Le notti bianche di Visconti, Intervista di Fellini di cui è stato produttore esecutivo, Una pura formalità e La leggenda del pianista sull’Oceano di Tornatore, la Voce della luna e E la nave va sempre di Fellini. In Malena di Tornatore ha avuto anche un ruolo di attore.