Addio a Suor Eugenie: a 114 anni era la persona più vecchia del mondo

La nonna del pianeta si è spenta nell'isola delle Antille francesi dov'era nata nel 1896. Aveva come soprannome il nome di un dolce e il record da soli sette mesi, era in pensione da trent'anni. Ma non aveva mai smesso di predicare il Signore

Era la nonna del mondo e se ne è andata senza far rumore. Suor Eugenie Blanchard si è spenta all'ospedale di Bruyn a Saint-Barthelemy, un'isola delle Antille francesi, a 250 chilometri a nord della Guadalupa, dove abitava da una trentina d'anni, da quando era andata in pensione senza mai smettere però di predicare Cristo. Erano le tre di notte, ora locale, le otto in Italia. Aveva la bellezza di 114 anni ed era la persona più vecchia del mondo.
Nata il febbraio 1896, Eugenie Blanchard aveva lasciato l'isola natale per seguire la vocazione cattolica e si era trasferita a Curacao, all'epoca una fiorente colonia olandese al largo delle coste del Venezuala. Presi i voti, con il nome di Suor Cyria Costa, la religiosa era tornata a Saint-Barthelemy, dove era soprannominata «La Douchy», dal nome del tipico dolce locale che lei offriva ai giovani per convincerli a partecipare alla lettura di testi religiosi.
Suor Eugenie era diventata la decana dell'umanità lo scorso 4 maggio, dopo la morte a 115 anni della giapponese Kama Chinen, che deteneva allora il titolo secondo il Gruppo di ricerca geriatrica, l'istituto di riferimento sulla longevità dei centenari. Chi sia la nuova nonna però ancora non si sa.