Addio al «tetto» sui diritti di voto

Edf

È in arrivo il decreto legge che eliminerà definitivamente il tetto del 2% ai diritti di voto ad aziende straniere che detengano partecipazioni in società energetiche. Il provvedimento sarà varato dal Consiglio dei ministri in una delle prossime riunioni e, comunque, entro il 10 giugno. Lo riferiscono all’agenzia Radiocor fonti di governo. Il precedente decreto, che a maggio del 2005 ha modificato quello del 2001 che introduceva il tetto, manteneva il vincolo della reciprocità di condizioni. Ora anche questo vincolo è destinato a cadere. Il tetto ai diritti di voto era stato introdotto in seguito all’ingresso dei francesi di Edf in Edison che con l’esercizio delle opzioni di vendita sarebbero diventati azionisti di maggioranza. Il governo aveva allora posto come condizione che ci fosse reciprocità di apertura dei mercati. In seguito era stato raggiunto un accordo di massima per far entrare Enel in Francia.