Adelaide Bono Cairoli, la patriota che regalò cinque figli all’Italia

Adelaide Bono sposata Cairoli è passata alla storia come mamma e patriota. Di salute cagionevole, ma di indole ferrea si innamora a soli 18 anni dell’uomo che vedeva più spesso: il medico. Carlo Cairoli, chirurgo, vedovo, con due figli ormai adulti, aveva perso il cuore dietro quella giovinetta così malandata ma tanto desiderosa, già fin da piccola, di contribuire alle sorti di una nazione incamminata sulla strada dell’Unità. E lei, dopo il matrimonio, a quell’uomo che aveva più del doppio dei suoi anni, aveva dato cinque rampolli, tutti maschi. Ma il destino si sarebbe accanito contro Adelaide che ne vide quattro (Ernesto, Enrico, Luigi e Giovanni) morire in rapida quanto tragica successione, chi sul fronte delle guerre d’indipendenza, chi nelle battaglie che i Mille combatterono in nome dell’unificazione. A tutti loro, ai quali quell’angosciata madre, amica e sostenitrice di Mazzini e Garibaldi, lasciava una sua ciocca di capelli in segno di ricordo al momento di partire per la guerra, Adelaide aveva costruito un mausoleo a villa Cairoli nel paese d’origine della famiglia, a Gropello. Sopravvisse solo Benedetto che nel 1878 fu nominato presidente del consiglio dei ministri. Una gioia che mamma Adelaide non ebbe il tempo di assaporare: morì proprio tra le braccia di Benedetto sette anni prima, il 27 marzo 1871.