Adelia Campostano è l’erede del lavoro di Maria Chighine

Con la morte di Maria Chighine si chiude un capitolo fondamentale per la tutela dei malati in Liguria. Ma, nel pieno rispetto della memoria di una donna straordinaria il lavoro della confederazione dei centri per la tutela del malato va avanti con un nuovo nome e una nuova guida. La confederazione dei centri liguri per la tutela dei diritti del malato ha eletto come presidente Adelia Campostano. Già dirigente medico al San Martino in Medicina Generale Nutrizione Clinica e coprendo per diverso tempo guardie di pronto soccorso da tempo svolge attività di volontariato per la tutela dei disabili. L’assemblea ha deciso di dedicare la confederazione al nome della sua fondatrice e di conferire la presidenza onoraria al marito della signora Chighine, Paolo Massidda, primo ed efficiente collaboratore della moglie in tutte le complesse e multiformi attività della confederazione attiva da oltre 21 anni. Il delicato ruolo di portavoce della confederazione è stato assegnato alla giornalista Franca Brignola, di Telegenova.